La nostra storia

LA NASCITA DEL "NON COMITATO"


PREISTORIA DELLE CONTEE AUTONOME

Claudia Bosio nasce in provincia di Cuneo nel 1980 anima ribelle, interessata da sempre alle filosofie orientali, alle religioni, alla ricerca continua dello scopo della vita, questa passione cresce simultaneamente ad una forte dedizione per il prossimo. Vive una vita personale molto travagliata che la porta ad essere genitore single di due figlie. Dal 2000 dopo aver conseguito il diploma di maturità artistica fa esperienze per nutrire la sua anima ed accrescere la consapevolezza , così sperimenta il reiki, la cristalloterapia , i viaggi sciamanici, l'ipnosi regressiva, la meditazione dinamica, la rabdomanzia, la psico-cibernetica ecc. In tanto che sperimenta tutto questo, oltre ad occuparsi della sua famiglia si dedica a formarsi professionalmente come O.S.S (operatore socio sanitario) come V.D.S (volontaria di soccorso in Croce Rossa,) svolge il Servizio Civile Nazionale Volontario presso "LA CAROVANA" un'associazione di ragazzi diversamente abili, presta servizio notturno a titolo di volontaria presso "IL TAVOLETO" comunità di recupero di soggetti affetti da dipendenze, collabora con i servizi sociali per l'assistenza all'autonomia di bambini autistici e con problemi relazionali...poi nel 2008 avviene la svolta: dopo tanto peregrinare viene in contatto con le molteplici attività dell'associazione ATMAN creata da MASSIMO RODOLFI e il suo cuore si sente finalmente a CASA. Frequenta nella sede di Avigliana il triennio di ENERGHEIA: LA PRIMA SCUOLA ITALIANA DI FORMAZIONE PER TERAPEUTI ESOTERICI fondata dallo stesso MASSIMO dà con successo l'esame di idoneità per l'insegnamento del RAJA YOGA (sebbene tuttora non si sia decisa ad insegnare) successivamente sempre all'interno dell'associazione frequenta nella sede di Modena 2 anni di Agnihotri la via di guarigione del custode del fuoco.

Nel 2017 la cosiddetta goccia che fa traboccare il vaso arriva con la "legge Lorenzin" cominciano così le battaglie burocratiche e la partecipazione alle manifestazioni per la libera scelta, tutto ciò accade in concomitanza all'insorgere di problemi di salute, al limite di sopportazione raggiunto nel contesto di sfruttamento presso la cooperativa per la quale lavorava , e al disagio che manifestava la figlia più piccola nell' ambiente scolastico in cui era inserita dove vi era imposto un indottrinamento "gender insieme ad altre problematiche."

Il connubio di queste circostanze, fa scattare la decisione radicale di cambiare stile di vita, direzione, insomma TUTTO!!......e trovare il modo di essere aderente alla consapevolezza, la ricerca di una vita più sana, basata sul ritorno alla natura, sulla condivisione e collaborazione umana.

Claudia con il sostegno economico dell' associazione ATMAN alla quale chiede aiuto, trova la forza di lasciare il lavoro, trasferirsi in provincia di Alessandria "in mezzo ai cinghiali" cambiare scuola alla figlia piccola e decide di concedersi un anno sabbatico per recuperare le forze, riappropriarsi delle redini della propria vita e fare progetti e realizzare il suo "presuntuoso" sogno che è sempre stato quello di "salvare il mondo".

Trova su internet un modello di "gruppo di acquisto terreno condiviso" e li nella sua testa comincia a formarsi una possibilità per concretizzare il suo sogno, lancia all'interno delle chat regionali dei gruppi di SìAmo nei quali è iscritta un appello: RAGAZZI FOSSE PER ME, MI RIPRENDEREI TUTTO A COMINCIARE DALLA TERRA, creando dei gruppi di acquisto per comprare terreni..........e da qui comincia la storia.

STORIA DELLE CONTEE AUTONOME

I tempi evidentemente sono maturi, e con gioia e sorpresa Claudia scopre che il suo sogno non le appartiene, ma che è un sogno condiviso da tanti esseri umani consapevoli e desiderosi di concretizzare una realtà diversa, per se stessi e per creare un futuro sostenibile ai propri figli....subito come un unico motore si aggregano al progetto altre persone, conosciute di persona a Roma in occasione di una riunione di SìAmo ed una manifestazione per la libera scelta. In quest'occasione Claudia conosce anche altre bellissime persone interessate al progetto, insieme scambiano idee e conoscenze e studiano i modi per strutturare il tutto.

Ritornati ognuno nella propria regione Claudia crea una mini chat operativa per capire i vari "come" portare avanti il progetto...così nasce il gruppo nazionale a cui dopo varie modifiche viene dato il nome RIPRENDIAMOCI TUTTO che presto spinge per organizzarsi su base regionale, per canalizzare questo volere nascono i gruppetti regionali...presto nelle varie chat ci si accorge che il potenziale umano e la creatività sono notevoli, nel gruppo Emilia si scopre Mauro Frigeri, con la sua associazione "la seconda stella a destra" che dichiara subito che questo progetto è anche il suo progetto, lui però si è portato già avanti ed è già operativo sul territorio, ha realizzato nel concreto un eco ostello e creato un angolo di paradiso situato nelle Piane di Lama Mocogno nelle colline del modenese, conosce la realtà del "sovranismo" e si prodiga a divulgare informazioni sul crimine della geoingenieria clandestina, e si decide di allargare la famiglia inserendo Mauro...intanto nel gruppo Lazio spicca in particolare la figura di "nonna Lina" che come un sole che brilla di luce propria fa trasparire dalle sue parole grande lungimiranza saggezza e grande cuore, si prodiga nelle nelle varie chat , sa dire la cosa giusta al momento più opportuno,si informa ed è sempre un passo avanti rispetto a tanti giovani leoni da tastiera, dichiara apertamente di sentirsi coinvolta nel progetto e di voler mettere a disposizione la sua vita per lasciare qualcosa di bello ai suoi nipotini, così anche lei viene invitata "dietro le quinte" e la famiglia si allarga....Ed ecco che cammin facendo si creano nuove interazioni e collaborazioni, entrano in scena Nicola, Giovanni e Mirko, Nicola porta avanti da tempo un idea rivoluzionaria che è quella di passare da repubblica a Confederazione, strumento per decentralizzare il potere e farlo slittare ai cittadini che fanno e disfano leggi con la democrazia diretta, Nicola ha la moglie svizzera, appassionato di politica, vede e vive la differenza tra i due sistemi, democratico e confederale



La storia verrà aggiornata periodicamente aggiungento ogni conquista e realizzazione concreta che costruiremo insieme, e mettendo in evidenza come i legami umani si strutturino per creare quanto si possa cocepire di BELLO BUONO e VERO per diventare un' esempio concreto di VITA che diventi col tempo un modello a cui fare riferimento, un modello di solitarietà, etica, condivisione che sono insite nell'essere umano.